3ª edizione 2015 del Premio Giuseppe De Carli, ecco la Giuria

Sta entrando nel vivo la valutazione dei lavori partecipanti alla terza edizione del Premio “Giuseppe De Carli”, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma entro la fine dell’anno.

L’Associazione culturale “Giuseppe De Carli – Per l’informazione religiosa” ha provveduto, nelle scorse settimane, a nominare la commissione che esaminerà i lavori partecipanti, puntando come di consuetudine a qualificati professionisti che operano principalmente nell’ambito dell’informazione religiosa.

Ai giornalisti che faranno parte della nuova giuria, si uniscono due docenti: la professoressa Carla Rossi Espagnet della Pontificia Università della Santa Croce e il professor Domenico Paoletti (OFMConv) Preside della Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” Seraphicum, in quanto le due realtà accademiche, sin dalla prima edizione, sono partner dell’Associazione “Giuseppe De Carli”.

Tornando ai professionisti del mondo dell’informazione, ecco i nomi degli altri giurati di questa terza edizione: Gigliola Alfaro, giornalista del SIR; Luca Collodi caporedattore di Radio Vaticana; Alessandra Ferraro, vice caporedattore del TGR Rai della Valle d’Aosta; Antonio Gaspari, direttore di Zenit; Franca Giansoldati, vaticanista de Il Messaggero; Santino Franchina, vice presidente nazionale dell’Ordine dei giornalisti; Francesco Zanotti, presidente della Federazione italiana dei settimanali cattolici.

I vincitori di questa nuova edizione saranno premiati nel corso di un evento che si svolgerà, alla Santa Croce, entro la fine dell’anno e che rappresenterà anche un’occasione di incontro e confronto tra professionisti del mondo dell’informazione e non solo.

Il Premio “Giuseppe De Carli”, istituito per ricordare la figura umana e professionale del vaticanista fondatore di Rai Vaticano, ha l’obiettivo di premiare e incentivare un giornalismo di qualità, dove le capacità comunicative sappiano fondersi con il pieno rispetto dell’etica.

Le prime due edizioni del Premio hanno visto classificarsi al primo posto, nelle differenti categorie, i giornalisti Lucio Brunelli, Elisa Bertoli, Aldo Maria Valli, Andrea Tornielli e Daniele Bellocchio.

Per conoscere le attività dell’Associazione e i dettagli del Premio, con l’archivio delle precedenti edizioni: www.associazionedecarli.it. Sul sito sono disponibili anche le informazioni sulla pubblicazione “Dio è comunicazione per eccellenza – Giuseppe De Carli, professionista al servizio della verità” a cura di Elisabetta Lo Iacono e Giovanni Tridente.

Regolamento del Premio - 6ª edizione (2021)

6ª edizione - 2021

Il Premio “Giuseppe De Carli” è destinato a giornalisti (professionisti, pubblicisti, praticanti o corrispondenti esteri) che operano nell’ambito dell'informazione religiosa, nei settori della carta stampata, dell’emittenza radiofonica, televisiva e dei nuovi media, in testate sia nazionali che estere.

Il Premio prevede la tradizionale sezione, quest’anno dedicata al tema della pandemia, cui si aggiungono due nuove sezioni in questa sesta edizione:

SEZIONE 1. “La Chiesa durante la pandemia di Covid-19” 

SEZIONE 2. “Informazione e migranti” 
(Aree tematiche: il superamento dei pregiudizi; il ruolo e il rispetto delle minoranze; l’importanza della convivenza e della integrazione; la rappresentazione mediatica della sofferenza e dell’emergenza; la deontologia nel racconto del fenomeno migratorio; la percezione del fenomeno della migrazione e politiche di accoglienza).

SEZIONE 3. “Informazione e tradizioni religiose” 
(Aree tematiche: il superamento dei pregiudizi e del fanatismo; il Ruolo e il rispetto delle minoranze; l’importanza della convivenza e della integrazione; la deontologia nel racconto delle tradizioni religiose; la percezione nei confronti delle tradizioni religiose).

Lavori prodotti dall'1 marzo 2020 al 31 dicembre 2020La data ultima per la consegna del materiale è il 30 giugno 2021.

Vai al Regolamento completo

Iscrizione al Premio

6ª edizione - 2021

Compila la scheda di iscrizione

Versamento iscrizione al Premio